Gloria Vettorello

GLORIA VETTORELLO : INSEGNANTE DARARAQS, ASSISTENTE DI EMANUELA CAMOZZI DAL 2009, COMPONENTE DELLA DARARAQS COMPANY E STAFF HESHK BESHK ORIENTAL DANCE FESTIVAL.

01749

Il mio primo approccio con la Danza Orientale risale alla metà del 2006. Neofita di questa meravigliosa arte, chiedo informazioni sulla possibilità di poter frequentare, tanto per cominciare, qualche corso. Grazie ad un’amica, riesco nell’intento ed incentivata dalla scoperta di nuove emozioni comincio così la mia storia di passione con la Danza Orientale.

Nel Settembre del 2007, dopo aver letto ed esser stata positivamente colpita ed “attratta” dalle qualità e competenze, incontro la mia attuale principale insegnante Emanuela Camozzi, Fondatrice e Presidente dell’Associazione DARARAQS – Oriental Dance Center (Emanuela Camozzi fu prima Fondatrice e Presidente assieme al Vice Presidente e Fondatrice Camilla Lombardi dell’Associazione Eshta Centro di Danza Orientale), nonché assieme al Maestro Wael Mansour organizzatrice di Heshk Beshk Festival Internazionale di Danza Orientale. Il “sodalizio” si dimostra fin da subito positivo per i rapporti che si vanno via via a creare e motivante per la qualità e la professionalità dell’insegnamento che spazia dallo studio della tecnica classica (Raqs al Sharqi), folklore egiziano, studio dei ritmi allo studio ed esercizi posturali.

Gli orizzonti della Danza Orientale cominciano ad espandersi ai miei occhi e per questo motivo sono sempre più curiosa, appassionata e volenterosa di apprendere quanto più possibile da questa disciplina. Comincio così a frequentare seminari con maestri di fama internazionale e soprattutto seguo costantemente seminari con maestri appartenenti al Nilegroup, Festival che si tiene quattro volte all’anno al Cairo, allo Stockholm Belly Dance Festival e dal 2010 ad Heshk Beshk, Festival Internazionale di Danza Orientale.

I maestri con cui studio frequentemente: il Grande Maestro Mahmoud Reda, Khaled Mahmoud, Tito Seif, Mohamed Kazafy, Yousry Sharif, Asmahan, Randa Kamel, Aida Nour, Nour, Zeina, Wael Mansour, Ahmed Fekry, Freiz, Viriginia, Yasser Al Swery.

Ho partecipato a workshops con Camilla Lombardi (con quale ho seguito anche un intero corso), Hanan, Sandy D’Alì, Azaad Kaan, Samir Elturky e molti altri artisti conosciuti nel campo della Danza Mediorientale.

 Alla fine del 2010 comincia il mio percorso di insegnamento a corsi di livello Base, Base-Intermedio ed Intermedio, dapprima come aiuto/sostituzione della mia insegnante Emanuela Camozzi per la sua seconda maternità e poi come insegnante dell’Associazione DARARAQS (prima Eshta).

Dal 2011 faccio parte dello Staff del Festival Internazionale HESHK BESHK come assistente organizzativa.

Dal 2012 collaboro alla gestione della nuova Associazione DARARAQS – Oriental Dance Center Fondata e Diretta da Emanuela Camozzi.

ESPERIENZE & ALTRO

Fin dalla tenera età di 3 oltre a coltivare la passione per lo sport che incomincia con una mini avventura nei balli da sala, per poi continuare con nuoto agonistico fino all’età dei 15 anni ottenendo ottimi risultati a livello regionale e Italiano, ho una particolare predilezione per la tecnologia e i computer, tanto è che nel 2004 dopo ben 5 anni dal termine degli studi ma già impiegata presso una grossa compagnia di Assicurazioni, mi iscrivo all’Università e nel 2008 mi laureo in Informatica con indirizzo Sistemistico.

La cultura come lo sport nella mia vita hanno un posto di prim’ordine:

Nel 1994 conseguo il brevetto per la subacquea rilasciato dalla PADI, Open Water Diver.

Nel 1996 conseguo il brevetto MIP (Mare – Interne – Piscine) – Surf Lifeguard

Dal 1996 fino al 2001/2002 comincio a lavorare nelle piscine come Assistente Bagnante e successivamente come insegnante di corsi per Paperini (3-5 anni), Ragazzi, Adulti e Anziani.

Successivamente frequento i primi due livelli di un corso di Salsa y Merengue per poi giungere alla mia amata Danza Orientale. Dal momento in cui sono entrata in questo magico mondo, quale appunto la Danza Orientale, ho partecipato a diverse manifestazioni:

• Saggio di fine anno al Teatro Corso di Mestre – Venezia nel 2008

• Ospite assieme alla mia insegnante Emanuela Camozzi e al gruppo cui faccio parte alla serata organizzata dal Club Sunshine in occasione di “Slovita”

• Spettacolo organizzato dall’associazione ESHTA presso teatro Aurora di Marghera 16/05/2009 “Arabesque”

• Esibizione di gruppo presso Il Bellydance festival di Palermo agosto 2009

• Stimolo sport dal 2009 ad oggi

• Esibizione di gruppo presso il Festival del Garda marzo 2010

• Spettacolo presso Hotel Principe di Abano Terme, anno 2010

MANIFESTAZIONI SPORTIVE

Come con il nuoto, prendo parte a competizioni di Danza Orientale, ottenendo ottimi risultati tra cui:

• 2008: Concorso Città in Danza di Pordenone Premio per la Miglior Coreografia;

• 2008: Trofeo Nazionale Fids di Riccione 5° classificato piccolo Gruppo Classe A;

• 2008: Trofeo Nazionale Fids di Riccione 3° classificato piccolo Gruppo Classe A;

• 2008: Campionati Italiani Fids di Rimini, piccolo Gruppo 3° classificato

• 2009 : 27° Trofeo Internazionale F.V.G. grande gruppo 4° classificato, piccolo gruppo 5° classificato all’interno di sezioni assai numerose di partecipanti nazionali ed internazionali;

• 2009: Campionati Italiani Fids di Rimini, 3° posto nei piccoli gruppi di Classe A , come solista Classe B conquisto un decoroso 10° posto tra più di 30 danzatrici da tutta Italia;

• 2009: Nile Group Oriental Dance Competition (Cairo) 4° posto nei gruppi;

• 2010: Ammissione e Partecipazione alla Stockholm Belly Dance Competition professioniste;

• 2010: Heshk Beshk Oriental Dance Solo Artist Competition ottenendo ottimi punteggi (Giuria composta da: Yousry Sharif, Khaled Mahmoud, Tito Seif, Mohamed Kazafy) e Group Competition.

A LEZIONE…

Nel corso delle lezioni cercherò di far conciliare la tecnica (passi base, postura, stili e ritmi), base solida su cui poter costruire un percorso, la storia, la cultura e le emozioni che si manifestano attraverso la Danza Orientale. Il nostro corpo sarà lo strumento dal quale potremo esternare qualsiasi tipo di sensazione e allenandolo alla scoperta di nuove movenze, permetteremo ad esso di raccontarci e raccontare la danza attraverso noi stessi.